Telemetrie RF e datalogger, Sistemi di acquisizione, telemetria, datalogger su eeprom, gestione in tempo reale remota tramite RF, corto raggio 433Mhz/866Mhz, lungo raggio tramite modem GPRS. - Web AllNets

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Telemetrie RF e datalogger, Sistemi di acquisizione, telemetria, datalogger su eeprom, gestione in tempo reale remota tramite RF, corto raggio 433Mhz/866Mhz, lungo raggio tramite modem GPRS.


A cosa serve un WallBox automatico?

Wallbox serve per ricaricare la macchina da un contatore domestico regolando la potenza destinata alla ricarica dell’auto in funzione della potenza residua disponibile del contatore.
Questo dispositivo consente quindi di sfruttare il 100% della potenza contrattuale erogata dal contatore, regolando automaticamente la potenza destinata alla ricarica dell’automobile consentendo un risparmio sulla bolletta.

Perchè ne consegue un risparmio sui costi in bolletta?
I proprietari di auto elettriche, sono spesso costretti a richiedere al fornitore di energia un aumento della potenza contrattuale, per evitare che in fase di ricarica dell’automobile ed in concomitanza dell’uso quotidiano degli elettrodomestici, ci siano degli stacchi di corrente   per superamento della potenza contrattuale.
L’ottimizzazione della potenza ripartita tra elettrodomestici ed automobile, consente di utilizzare potenze contrattuali inferiori, che si traduce in un notevole risparmio sulle spese fisse in bolletta (che rappresentano gran parte del costo della bolletta).

Come funziona?
Questo WallBox è composto da 2 unità:
- la prima unità è un sensore wireless collegato semplicemente a monte dell’impianto di casa, può essere montato subito all’uscita del contatore o, preferibilmente, subito dopo l’interruttore differenziale presente a monte dell’impianto.
Questa unità, esegue una misura di potenza (rilevata tramite un toroide) e provvede ad inviarla via radio all’unità di ricarica, consentendone l’installazione in locali differenti, come ad esempio la sala contatori o nel garage.
- La seconda unità è la vera e propria unità di ricarica, che va’ collegata ad una presa Shuko  da un lato ed all’auto dall’altro.
In questa unità è presente un piccolo LCD che visualizza la potenza assorbita dall’intera casa (in pratica è la potenza erogata dal contatore) e la potenza erogata all’automobile.
Tramite questo LCD è possibile, in maniera davvero semplicissima, impostare i seguenti parametri:
Potenza Contrattuale
Potenza Disponibile
Potenza Max Disponibile
Tempo Potenza MAX disponibile

Facciamo chiarezza supponendo di avere un contratto da 3 kW:
Un contratto da 3kW (potenza contrattuale) consente un prelievo di corrente di +10%, ovvero 3.3kW per 24h al giorno (potenza disponibile). In più viene concessa la possibilità di sforare del +30% per massimo 3 ore al giorno, consentendoci quindi di prelevare una potenza istantanea di 4kW (potenza max disponibile) per appunto 3 ore al giorno.

Il nostro WallBox automaticamente gestisce questi parametri e, nell’esempio riportato, consente di destinare all‘auto sempre la massima potenza nel rispetto dei 4kW per 3 ore al giorno e 3.3kw per le restanti ore, permettendo quindi di utilizzare gli elettrodomestici come di consuetudine, senza curarsi di avere l’auto in ricarica. Non appena vengono accesi carichi importanti tipo il Phon, forno, microonde, lavatrice, lavastoviglie ecc,  si ha una immediata riduzione della corrente di ricarica destinata all’automobile, tenendo un valore tale da mantenere il contatore nel limite previsto. Viceversa, alla spegnimento degli elettrodomestici, la potenza destinata alla ricarica si rialza, in modo da tenere il contatore Enel sempre al 100% della sua capacità.
Detto ciò, si può dedurre, che in alcune fasce orarie della giornata come orario di pranzo e di cena dove sicuramente molti elettrodomestici sono in funzione, la potenza di ricarica dell’automobile è  più bassa ma, ad esempio nelle ore notturne sarà sempre molto alta.

Perchè scegliere il nostro WallBox?
Il nostro WallBox è molto semplice da usare e grazie alla comunicazione radio tra “sensore amperometrico” e “carica batteria” consente un installazione delle due unità in locali diversi e consente, inoltre, di poter spostare il carica batteria da una zona all’altra della casa semplicemente collegandolo alla presa della corrente.

Il sistema wireless contenuto nelle due unità è molto performante: la trasmissione avviene nella banda UHF, in modalità FSK, multicanale e codificata, consentendo la possibilità di avere sistemi analoghi nel vicinato senza interferenze.

La portata radio delle due unità è più che sufficiente per coprire aree private o condominiali.


PER INFO CONTATTATECI TELEFONICAMENTE O VIA MAIL

 

Caricabatterie Tesla, Wallbox Tesla, caricabatterie casalingo auto elettriche WallBox, EV station auto elettriche, Tipo 2 IEC 62196-2, caricabatterie Audi, caricabatterie Mercedes, caricabatterie Bmw & BMWi, caricabatterie Volvo, caricabatterie Tesla, caricabatterie Renault (IEC 62196-2 spina), caricabatterie Peugeot, caricabatteria Volkswagen, caricabatteria auto elettrica, caricabatterie auto elettriche

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu